Loading…

Vuoi aggiungere l'icona al tuo desktop ?

Area documenti

Documenti

  • grid
  • list
  • NEW
    Cassette postali in condominio quando sono in regolaanteprima documento
    clicca qui
    Nº 5845
    Data 27/01/2023
    Downloads: 0
    Cassette postali in condominio quando sono in regola
    Qual è la disciplina e il posizionamento della c.d. "buca delle lettere" negli edifici condominiali? Vediamo quando le cassette postali in condominio sono in regola
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    LA CLAUSOLA DI ESCLUSIVA DELL’INCARICO DI MEDIAZIONE È ASSOLUTAMENTE VALIDA E NON PUÒ ESSERE RITENUTA VESSATORIA IN QUANTO NON RIENTRA TRA QUELLE DELl’art.33 del
D.L. VO 6 SETTEMBRE 2005 N 206
SENTENZA VITTORIOSA STUDIO D’ARAGONA GENNAIO 2023anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5854
    Data 27/01/2023
    Downloads: 0
    LA CLAUSOLA DI ESCLUSIVA DELL’INCARICO DI MEDIAZIONE È ASSOLUTAMENTE VALIDA E NON PUÒ ESSERE RITENUTA VESSATORIA IN QUANTO NON RIENTRA TRA QUELLE DELl’art.33 del D.L. VO 6 SETTEMBRE 2005 N 206 SENTENZA VITTORIOSA STUDIO D’ARAGONA GENNAIO 2023
    Sentenza vittoriosa ottenuta dallo Studio d’Aragona – Legali Associati, responsabile Avv. FRANCESCO BRESCIA, in materia di intermediazione immobiliare, innanzi alla CORTE DI APPELLO DI SALERNO - Prima Sezione Civile, nelle persone dei seguenti magistrati: dott.ssa Ornella CRESPI Presidente, dott.ssa Giuliana GIULIANO Consigliere, dott. Guerino IANNICELLI Consigliere rel I PRINCIPIO: La clausola di esclusiva dell’incarico di mediazione è assolutamente valida e non può essere ritenuta vessatoria in quanto non rientra tra quelle del D.L.vo 6 settembre 2005, n. 206) e, in particolare, nell’elenco delle c.d. clausole vessatorie dettata dagli artt. 33 e ss. TESTUALMENTE: “Nell’elenco delle clausole che si presumono vessatorie, quelle che interessano nel caso di specie, sono quella che impone al consumatore “in caso di inadempimento o di ritardo nell’adempimento, il pagamento di una somma di denaro a titolo di risarcimento, clausola penale o altro titolo equivalente d’importo manifestamente eccessivo” (lett. f) e quella che stabilisce “un termine eccessivamente anticipato rispetto alla scadenza del contratto per comunicare la disdetta al fine di evitare la tacita proroga o rinnovazione” (lett. i). Non vi è, invece, nell’elenco, alcuna clausola vessatoria nella quale possa includersi la clausola di esclusività dell’incarico pattuita dalle parti, né questa può apprezzarsi, comunque, come una clausola che impone uno “significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto”. II PRINCIPIO non sussiste la presunzione di vessatorietà per la clausola di rinnovo automatico laddove il termine non sia eccessivamente anticipato ed il termine di 30 giorni prima non può essere considerato tale. TESTUALMENTE: “La clausola che prevede il rinnovo automatico dell’incarico in mancanza di una disdetta non è sussumibile nell’ipotesi prevista dalla lett. i), dato che il termine di trenta giorni prima della scadenza non è “eccessivamente anticipato rispetto alla scadenza del contratto”. Di conseguenza, è infondato l’assunto dell’appellante, secondo cui il contratto di mediazione è cessato alla scadenza naturale dell’incarico (in data 31.3.2007), prima della vendita immobiliare del 23.5.2007.”: III PRINCIPIO: l’eccessività della clausola penale ai fini di valutarne la vessatorieà deve essere valutata con riferimento all’attività effettivamente svolta: TESTUALMENTE:” Ritiene la Corte che il criterio in base al quale valutare se l’importo della penale sia “manifestamente eccessivo” debba rinvenirsi, analogamente a quanto stabilito dalla Suprema Corte per la clausola che attribuisca al mediatore il diritto alla provvigione anche nel caso di mancata effettuazione dell’affare per fatto imputabile al venditore (Cass, 3.11.2010, n. 22357), nella sua proporzionalità rispetto all’attività concretamente espletata dal mediatore Ciò vale a dire che, nel caso in cui il mandante violi il patto di esclusiva, vendendo l’immobile direttamente, come nel caso di specie, la clausola penale deve essere commisurata al tempo e all’attività svolta dal mediatore. Deve, cioè, risarcire il mediatore in una misura convenzionale e predeterminata, ma non eccessiva rispetto al danno subito per aver predisposto mezzi e impiegato la sua organizzazione nella ricerca di potenziali acquirenti senza raggiungere il risultato a causa della violazione del patto di esclusiva da parte del mandante. Una clausola penale che non sia proporzionata all’attività concretamente svolta determina, a carico del consumatore, un significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto”.
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Abuso edilizio quando si prescrive il reatoanteprima documento
    clicca qui
    Nº 5849
    Data 27/01/2023
    Downloads: 0
    Abuso edilizio quando si prescrive il reato
    L'abuso edilizio è un reato contemplato e punito dall'art. 44 DPR 380/2001, esso si prescrive nei termini di 4 o 5 anni a seconda che vi siano stati o meno atti interruttivi
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Condominio è possibile portare animali in ascensoreanteprima documento
    clicca qui
    Nº 5846
    Data 27/01/2023
    Downloads: 0
    Condominio è possibile portare animali in ascensore
    E' lecito nei condomini vietare agli animali domestici l'uso dell'ascensore insieme ai padroni? Vediamo
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Posto auto in condominioanteprima documento
    clicca qui
    Nº 5850
    Data 27/01/2023
    Downloads: 0
    Posto auto in condominio
    I posti auto in condominio ai sensi dell'art. 1117 c.c. sono di proprietà comune a meno che il titolo non disponga diversamente, se gli stessi sono insufficienti per tutti si possono stabilire dei turni e limiti ma solo se adottati all'unanimità
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Comunione dei beni e acquisto di un immobile da parte di uno dei coniugi il coniuge non acquirente non può essere genericoanteprima documento
    clicca qui
    Nº 5848
    Data 27/01/2023
    Downloads: 0
    Comunione dei beni e acquisto di un immobile da parte di uno dei coniugi il coniuge non acquirente non può essere generico
    Come deve essere la dichiarazione del coniuge non acquirente, verbalizzata nell'atto pubblico di compravendita?
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    È legittima la vendita del box auto senza l'appartamento?anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5851
    Data 27/01/2023
    Downloads: 0
    È legittima la vendita del box auto senza l'appartamento?
    Il fatto che sull'immobile vi sia un'iscrizione ipotecaria non impedisce il trasferimento, il quale rimane perfettamente valido
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Lastrico solare di proprietà esclusiva e appartamenti solo parzialmente coperti: come si ripartiscono le spese di manutenzione?anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5852
    Data 27/01/2023
    Downloads: 0
    Lastrico solare di proprietà esclusiva e appartamenti solo parzialmente coperti: come si ripartiscono le spese di manutenzione?
    Per la quota dei due terzi si ripartisce la spesa sulla base delle quote millesimali intere o proporzionalmente ridotte?
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Stalking condominiale cos'è e quando si configuraanteprima documento
    clicca qui
    Nº 5847
    Data 27/01/2023
    Downloads: 0
    Stalking condominiale cos'è e quando si configura
    Lo stalking condominiale è un reato non contemplato espressamente dall'art. 612 bis c.p., esso ha ottenuto però riconoscimento giurisprudenziale dalla Cassazione
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    GLI ABUSI EDILIZI NON DETERMINANO LA NULLITA’ DELLA VENDITA, LADDOVE SI TRATTA DI DIFFORMITÀ RISPETTO AL PROGETTO APPROVATO E L’ACQUIRENTE SIA STATO INFORMATO. SENTENZA VITTORIOSA STUDIO D’ARAGONA GENNAIO 23anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5844
    Data 21/01/2023
    Downloads: 10
    GLI ABUSI EDILIZI NON DETERMINANO LA NULLITA’ DELLA VENDITA, LADDOVE SI TRATTA DI DIFFORMITÀ RISPETTO AL PROGETTO APPROVATO E L’ACQUIRENTE SIA STATO INFORMATO. SENTENZA VITTORIOSA STUDIO D’ARAGONA GENNAIO 23
    Sentenza vittoriosa ottenuta dallo Studio d’Aragona – Legali Associati, responsabile Avv. GIOVANNA CARBONE, in materia di COMPRAVENDITA immobiliare, innanzi alla Corte di Appello di Salerno, Sezione Civile, riunita in Camera di Consiglio nelle persone dei Sigg. Magistrati: Dott. Bruno de Filippis - Presidente Relatore; Dott.ssa Maria Assunta Niccoli – Consigliere; Dott.ssa Giulia Carleo – Consigliere: I PRINCIPIO: LA CIRCOSTANZA CHE L’ACQUIRENTE SIA STATO INFORMATO DELL’ASSENZA DEL CERTIFIFICATO DI AGIBILITÀ, NON COSTITUISCE PROVA CHE SIA STATO ANCHE INFORMATO DELLA CIRCOSTANZA CHE L’IMMOBILE PRESENTAVA DEGLI ABUSI E CHE LI ABBIA ACCETTATI - “l’acquirente, differentemente da quanto asserito dall’appellante, non era a conoscenza delle irregolarità dell’immobile, ma anzi era stato rassicurato circa la sua conformità alla normativa urbanistica in virtù delle menzionate concessioni edilizie in sanatoria la cui differenza rispetto la agibilità è di tutta evidenza. In particolare, la concessione edilizia in sanatoria viene richiesta e rilasciata nel caso di abuso edilizio, al ricorrere di determinate condizioni inderogabili, quali, ad esempio, la circostanza che l’edificio in questione sia conforme al piano regolatore tanto al momento della sua costruzione che al momento della richiesta di concessione edilizia in sanatoria; mentre l’agibilità attesta la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti installati”. II PRINCIPIO: GLI ABUSI EDILIZI NON DETERMINANO LA NULLITA’ DELLA VENDITA, LADDOVE TRATTASI DI NON CONFORMITà RISPETTO AL PROGETTO APPROVATO, E NEPPURE L’ACQUIRENTE Può CHIEDERE LA RIDUZIONE DEL PREZZO, OVE NE SIA STATO INFORMATO ALL’ATTO DELL’ACQUISTO – “Ferma restante, allora, la validità del contratto de quo, deve però aggiungersi che, nei rapporti privatistici, la non conformità della costruzione al progetto approvato dall’amministrazione non può essere ritenuta vizio della cosa, ex art. 1490 c.c., non trattandosi di una anomalia strutturale, ma si risolve, invece, sotto il profilo giuridico, in una irregolarità che assoggetta la cosa medesima al potere sanzionatorio dell’amministrazione e determina, secondo la giurisprudenza della Suprema Corte, l’inquadramento della fattispecie nell’ambito dell’art. 1489 c.c., che disciplina il caso nel quale la cosa compravenduta sia gravata da oneri o da diritti reali o personali in favore di terzi, i quali ne diminuiscano non solo il libero godimento, ma anche il valore e la commerciabilità (vedansi in tal senso già Cass. 15 novembre 1978 n. 5272; Cass. 6 dicembre 1984 n. 6399; Cass, 10 settembre 1988 n. 771). Conseguenza rilevante, connessa all’inclusione della irregolarità de qua nella previsione dell’art. 1489 c.c., è che la conoscenza di essa da parte del compratore preclude a questi la possibilità di chiedere la riduzione del prezzo, secondo quanto dispone l’art. 1480 c.c. richiamato dalla prima di dette norme; infatti degli oneri e dei diritti altrui, gravanti sulla cosa compravenduta, il venditore risponde soltanto se essi non siano stati dichiarati nel contratto o non siano stati effettivamente conosciuti dal compratore al tempo dell’acquisto, dovendosi presumere, in caso contrario, che la cosa sia stata accettata dall’acquirente nella situazione di fatto e di diritto a lui nota» (Cass., Sez. II, 28 giugno 2012, n. 10947)”.
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    IL MEDIATORE HA DIRITTO ALLE PROVVIGIONI ANCHE SE L’ACQUIRENTE HA ACQUISTATO DOPO UN ANNO ED ANCHE SE HA SCOPERTO CHE L’IMMOBILE ERA ANCORA IN VENDITA SU UNA PIATTAFORMA DI ANNUNCI IMMOBILIARI: SENTENZA VITTORIOSA STUDIO D’ARAGONA – GENNAIO 2023anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5843
    Data 18/01/2023
    Downloads: 9
    IL MEDIATORE HA DIRITTO ALLE PROVVIGIONI ANCHE SE L’ACQUIRENTE HA ACQUISTATO DOPO UN ANNO ED ANCHE SE HA SCOPERTO CHE L’IMMOBILE ERA ANCORA IN VENDITA SU UNA PIATTAFORMA DI ANNUNCI IMMOBILIARI: SENTENZA VITTORIOSA STUDIO D’ARAGONA – GENNAIO 2023
    Sentenza vittoriosa ottenuta dallo Studio d’Aragona – Legali Associati, responsabile Avv. FRANCESCO BRESCIA, in materia di intermediazione immobiliare, innanzi al Tribunale di Napoli Nord - Seconda Sezione Civile - IL GIUDICE dott. Alfredo Maffei - PRINCIPIO: IL MEDIATORE HA DIRITTO ALLE PROVVIGIONI ANCHE SE L’ACQUIRENTE HA ACQUISTATO UN ANNO DOPO, QUANDO HA SCOPERTO CHE L’IMMOBILE ERA ANCORA IN VENDITA SU UNA PIATTAFORMA DI ANNUNCI IMMOBILIARI Ebbene, le circostanze acquisite dall'istruttoria convincono del fatto che l'attività dell’agenzia dell’attrice, pur interrottasi prima della vendita, abbia costituito antecedente necessario della conclusione dell'affare. Invero, l'interessamento di una diversa agenzia immobiliare e il reperimento da parte del convenuto di un contatto con quest’ultima grazie ad un annuncio pubblicitario curato dalla stessa non valgono ad interrompere il nesso causale tra l'attività iniziale della prima agenzia (che ha consentito l'individuazione e l'apprezzamento dell'immobile da parte dell’acquirente) e la decisione di portare a compimento la compravendita.
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Comproprietario che non occupa l'immobile: quali diritti?anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5832
    Data 13/01/2023
    Downloads: 2
    Comproprietario che non occupa l'immobile: quali diritti?
    Il comproprietario che non usa l'immobile può esigere dall'altro comproprietario occupante l'indennità di occupazione ed i frutti civili? Come va impostata correttamente in giudizio l'azione per il rilascio dell'immobile?....
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Legittimazione attiva e passiva nelle liti condominialianteprima documento
    clicca qui
    Nº 5836
    Data 13/01/2023
    Downloads: 1
    Legittimazione attiva e passiva nelle liti condominiali
    L'amministratore condominiale può agire autonomamente in giudizio ai sensi dell'art. 1131 c.c e può anche prendere parte al procedimento di mediazione, determinati poteri spettano però anche al condomino...
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Collazione ereditaria: è obbligatoria?anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5841
    Data 13/01/2023
    Downloads: 1
    Collazione ereditaria: è obbligatoria?
    Atto con il quale i discendenti ed il coniuge, che accettano l'eredità, conferiscono nell'asse ereditario quanto ricevuto in donazione...
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Divorzio: l'ex ha diritto all'eredità?anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5842
    Data 13/01/2023
    Downloads: 2
    Divorzio: l'ex ha diritto all'eredità?
    Lo scioglimento degli effetti civili del matrimonio comporta la perdita dei diritti successori?...
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Balconi e frontalini, chi paga le spese di riparazione?anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5840
    Data 13/01/2023
    Downloads: 3
    Balconi e frontalini, chi paga le spese di riparazione?
    Come vanno ripartite le spese di riparazione di balconi e frontalini secondo il codice civile e la giurisprudenza di legittimità e di merito...
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    La prassi dell’uso dell’assegno come garanzia e non come mezzo di pagamentoanteprima documento
    clicca qui
    Nº 5827
    Data 13/01/2023
    Downloads: 4
    La prassi dell’uso dell’assegno come garanzia e non come mezzo di pagamento
    Nella prassi, accade di frequente che le parti concludano un accordo per l’adempimento di un’obbligazione e il debitore consegni al creditore uno o più assegni come garanzia del pagamento e con patto di non presentazione. ..
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Lastrico solare condominiale: può essere utilizzato solo da alcuni condomini in via esclusiva?anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5831
    Data 13/01/2023
    Downloads: 2
    Lastrico solare condominiale: può essere utilizzato solo da alcuni condomini in via esclusiva?
    Il lastrico solare che, fungendo da copertura condominiale, viene considerato parte comune dell'edificio potrebbe essere di fatto utilizzato solo da alcuni condomini. Si rende opportuno verificare l'uso concreto che gli altri condomini possano fare del lastrico solare e se questo è compromesso da chi lo utilizza in modo esclusivo traendone beneficio......
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Contratto a canone concordato: quali sono i vantaggianteprima documento
    clicca qui
    Nº 5826
    Data 13/01/2023
    Downloads: 3
    Contratto a canone concordato: quali sono i vantaggi
    Il contratto a canone concordato, ex legge n. 431/1998, presenta numerosi vantaggi sia per il locatore che il conduttore e diverse agevolazioni fiscali.......
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Perizia immobiliare: cos'è e a cosa serveanteprima documento
    clicca qui
    Nº 5825
    Data 13/01/2023
    Downloads: 2
    Perizia immobiliare: cos'è e a cosa serve
    La perizia immobiliare è una valutazione tramite la quale la banca, grazie a un esperto, può conoscere il valore dell'immobile per il quale viene richiesto il mutuo.......
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Lastrico solare: i condomini non coperti pagano?anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5835
    Data 13/01/2023
    Downloads: 2
    Lastrico solare: i condomini non coperti pagano?
    La contribuzione delle spese di manutenzione va fatta secondo il principio della cd. verticale effettiva....
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Eredità del partner conviventeanteprima documento
    clicca qui
    Nº 5838
    Data 13/01/2023
    Downloads: 1
    Eredità del partner convivente
    Il coniuge superstite e il partner dell'unione civile hanno diritto all'eredità del de cuius e ad abitare la casa familiare con l'uso di tutti gli arredi...
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Condominio: l'uso corretto del pianerottoloanteprima documento
    clicca qui
    Nº 5830
    Data 13/01/2023
    Downloads: 1
    Condominio: l'uso corretto del pianerottolo
    Il pianerottolo è una parte che si presume comune all'edificio condominiale, anche se l'art. 1117 c.c non lo prevede espressamente, come tale incontra però i limiti di cui all'art. 1102 c.c. e altri previsti dalla giurisprudenza...
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Limite contanti: la guidaanteprima documento
    clicca qui
    Nº 5837
    Data 13/01/2023
    Downloads: 5
    Limite contanti: la guida
    Il limite all'utilizzo del contante, che dal 1° gennaio 2023 è fissato a 5.000 euro, è una misura che da anni viene modulata per contrastare il fenomeno dell'evasione fiscale e del riciclaggio di denaro...
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Rinuncia tacita all'usucapione: cosa dice la Cassazioneanteprima documento
    clicca qui
    Nº 5828
    Data 13/01/2023
    Downloads: 2
    Rinuncia tacita all'usucapione: cosa dice la Cassazione
    Per la Cassazione non comporta rinuncia all'usucapione un atto transattivo intervenuto tra l'altro dopo che il termine ventennale e in cui il possessore manifesta l'intenzione non di rinunciare al diritto...
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Il diniego di rinnovazione del contratto alla prima scadenza per motivi fittiziamente addottianteprima documento
    clicca qui
    Nº 5834
    Data 13/01/2023
    Downloads: 3
    Il diniego di rinnovazione del contratto alla prima scadenza per motivi fittiziamente addotti
    Il diniego di rinnovo alla prima scadenza deve indicare la motivazione tra quelle espressamente elencate dall'art. 29 legge equo canone e deve essere messa in pratica entro sei mesi...
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    Ripetitori sul tetto del palazzoanteprima documento
    clicca qui
    Nº 5833
    Data 13/01/2023
    Downloads: 3
    Ripetitori sul tetto del palazzo
    Per chi visiona un appartamento prima della locazione, appare difficile non accorgersi dei ripetitori, eventualmente, presenti sul lastrico...
    download riservato - non acquistabile
  • NEW
    SEMINTERRATI E TAVERNE: QUANDO È CONCESSA L’ABITABILITÀ?anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5839
    Data 13/01/2023
    Downloads: 3
    SEMINTERRATI E TAVERNE: QUANDO È CONCESSA L’ABITABILITÀ?
    Quello di taverna è un termine usato e abusato nel settore immobiliare, per indicare un locale che può essere destinato a vari scopi...
    download riservato - non acquistabile
Scroll