Loading…

Vuoi aggiungere l'icona al tuo desktop ?

LEX CONSULT - STUDIO D' ARAGONA LEGALI ASSOCIATI 2019 - 2022

+32

Ultimi documenti caricati 0

  • grid
  • list
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5726
    Data 22/07/2022
    Downloads: 4
    Quesiti e richieste in materia di mediazione immobiliare.
    Si fa riferimento alla lettera inviata a questa Direzione Generale dalla S.V. in data 11 gennaio u.s. a mezzo e-mail (nonché al successivo sollecito via e-mail del 22 gennaio), con la quale la S.V. medesima, nel lamentare di essere stata vittima di una condotta fraudolenta ....
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5727
    Data 22/07/2022
    Downloads: 6
    Chi paga le spese condominiali straordinarie in caso di vendita dell'immobile?
    Partiamo dal dettato normativo: l'art. 63 comma 4° e 5° del c.c. "Chi subentra nei diritti di un condomino è obbligato solidalmente con questo al pagamento dei contributi relativi all'anno in corso e a quello precedente" e "Chi cede diritti su unità immobiliari resta obbligato solidalmente con l'avente causa ...
    download riservato - non acquistabile
  • Nº 5725
    Data 20/07/2022
    Downloads: 4
    CONTRATTO di opzione nella vendita immobiliare - VERSIONE 2022
    Contratto mediante il quale il venditore concede all'acquirente il diritto di opzione su un terreno da esercitarsi entro un certo termine mediante comunicazione a mezzo lettera raccomandata
    € 59,90
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5724
    Data 19/07/2022
    Downloads: 8
    Se è valida la proposta di acquisto accettata da un venditore non proprietario dell’immobile
    Per vedere il video scarica il documento!
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5723
    Data 15/07/2022
    Downloads: 2
    LA PRETESA DI NON PAGARE LE PROVVIGIONI NON PUÒ TROVARE GIUSTIFICAZIONE NELLA CIRCOSTANZA CHE IL MEDIATORE ABBIA OMESSO DI RIFERIRE UNA INFORMAZIONE, QUANDO SI TRATTI DI UNA INFORMAZIONE POCO RILEVANTE . SENTENZA VITTORIOSA STUDIO d'ARAGONA luglio 2022
    Sentenza vittoriosa ottenuta dallo Studio d’Aragona – Legali Associati in materia di intermediazione immobiliare innanzi alla TRIBUNALE DI NAPOLI - LUGLIO 2022.- In questo caso, il Tribunale di Napoli - in persona del Giudice dott Paolo Andrea Vassallo ha dettato i seguenti principi: I PRINCIPIO … ai fini della prova della Conoscenza della accettazione ‘il principio della cognizione, stabilito dal legislatore per il perfezionamento del contratto (art. 1326 c.c.), è sufficiente che il proponente conosca l'accettazione dell'altra parte in qualsiasi modo, anche mediante esibizione, e non consegna (art. 1335 c.c.), del documento che la contiene (cfr. Cassazione civile sez. II, 1 settembre 1997, n. 8328), e quindi anche mediante comunicazione scritta che informi dell'avvenuta accettazione, pur senza allegare il testo letterale di quest'ultima.’ II PRINCIPIO: ‘la stipulazione del contratto preliminare determina l'insorgere di un valido vincolo giuridico tra le parti, idoneo al maturare del diritto alla provvigione per l'attività di mediazione svolta (cfr. Cass., 13067/2004), senza che assuma alcun rilevo la circostanza che non abbia fatto seguito la stipulazione del definitivo (cfr. Cass., 4/2014, 12527/2010, 13260/2009 "Nel contratto di mediazione, il diritto alla provvigione di cui all'art. 1755 cod. civ. sorge nel momento in cui può ritenersi intervenuta la conclusione di un affare, ossia quando fra le parti messe in contatto dal mediatore si sia costituito un vincolo giuridico che abiliti ciascuna ad agire per l'esecuzione (o risoluzione) del contratto stesso; ne consegue che la provvigione spetta al mediatore anche quando sia intervenuto per consentire la stipula tra le parti di un contratto preliminare. (Nella fattispecie, la S.C. ha accolto il ricorso e, decidendo nel merito, ha riconosciuto il diritto del mediatore alla provvigione in relazione alla conclusione di un preliminare di vendita di un immobile privo della concessione edificatoria e non regolarizzabile urbanisticamente, sul rilievo che la sanzione di nullità prevista dall'art. 40 della legge n. 47 del 1985 si applica ai soli atti di trasferimento comportanti effetti reali"); III PRINCIPIO: la proposta di acquisto ha pieno valore di contratto preliminare con relativo diritto alle provvigioni. ‘Del resto la proposta d'acquisto irrevocabile che contenga l'incontro della volontà delle parti, unitamente a tutti gli altri elementi prescritti (la specifica indicazione delle parti, dell'oggetto del contratto, del prezzo convenuto, delle relative modalità di pagamento, del termine previsto per la stipula del definitivo, della previsione della corresponsione della caparra confirmatoria, ovverosia, del deposito cauzionale che a seguito di accettazione si trasforma in caparra confirmatoria, della precisazione della sussistenza o meno di trascrizioni ipotecarie e comunque pregiudizievoli sul bene oggetto di negoziazione e della conformità urbanistica dell'immobile), non può definirsi mero atto preparatorio e propedeutico alla stipula di un futuro contratto, ma è un contratto preliminare a tutti gli effetti di legge, contenendo tutti gli elementi, sia principali che secondari, essenziali per dare luogo ad una compravendita immobiliare (Cass. 25.10.2005 n. 20653)’; IV PRINCIPIO: l’eccezione di pretesa responsabilità professionale per mancata comunicazione di informazioni non giustifica la pretesa di sottrarsi all’obbligo di pagamento delle provvigioni, quando si tratti di circostanze irrilevanti, ovvero non sia stata data la prova del rilievo, come pure dimostrato che si è collaborato per porre l’altra parte in condizione di adempiere. ‘In generale si l’obbligo di buona fede si atteggia come un impegno od obbligo di solidarietà, che impone a ciascuna parte di tenere quei comportamenti che, a prescindere da specifici obblighi contrattuali e dal dovere del "neminem laedere", senza rappresentare un apprezzabile sacrificio a suo carico, siano idonei a preservare gli interessi dell'altra parte (Cass. 13345/2006). La giurisprudenza ha ritenuto contrario a buona fede il comportamento di colui che, pur ricevendo una prestazione inesatta, non mette controparte nella condizione di rimediare, nonostante ciò sia possibile e comporti uno sforzo minimo; oppure che omette, in maniera ingiustificata, di collaborare per consentire il corretto adempimento dell'altro contraente, o che non si presta per correggere errori, o chiarire equivoci insorti nel corso del rapporto. Contrario alla buona fede si è ritenuto, inoltre, il comportamento di colui che esercita i propri diritti in modo formalmente lecito ma sostanzialmente sleale e dannoso per la controparte (si vedano le fattispecie riconducibili all'"abuso del diritto" - Cass, Sez. Unite, n. 23726/2007, e Cass. n. 20106/09, ed all'"exceptio doli generalis" - Cass. n. 5273/2007) o che, assumendo un comportamento incoerente, delude il legittimo altrui affidamento (cosiddetto "venire contra factum proprium" - Cass. n. 5639/1984, n. 12405 del 2000, n. 13190 del 2003). 4.9. Ne consegue che la mera inesatta informazione non fa scattare automaticamente una responsabilità del mediatore, dovendosi verificare l’incidenza di tale omissione o inesattezza nell’ambito della complessiva esecuzione dell’incarico e del suo mancato buon fine. 4.10. Nella fattispecie, l’eccezione formulata dalla parte convenuta appare certamente contraria a buona fede in quanto formulata del tutto genericamente senza alcun riferimento all’entità degli oneri condominiali asseritamente sottaciuti il che impedisce al Tribunale di valutare qualsiasi incidenza della informazione inesatta sul buon esito dell’affare. L’eccezione di inadempimento appare formulata in maniera pretestuosa al solo fine di sottrarsi agli obblighi assunti con il preliminare di compravendita. V principio: È legittimo il rifiuto del mediatore e in confronto all’acquirente di restituire la caparra confirmatoria detenuta in deposito per conto del venditore e l’eventuale restituzione costituisce inadempimento le obbligazioni discendenti all’atto di deposito con conseguenziali perdita dovute dal venditore stesso: ‘Il versamento, da parte dell'acquirente, al mediatore di una somma di denaro da corrispondere alla parte venditrice destinataria della proposta, quale acconto sul prezzo, costituisce una ipotesi di "depositario fiduciario" in garanzia nell’interesse di un terzo (venditore) ove il diritto del depositante alla restituzione non è esigibile, in presenza di un diniego da parte del terzo interessato, titolare del credito garantito dal deposito fiduciario. L'art. 1777 cod. civ. prevede infatti che il depositario deve restituire la cosa a colui che ha effettuato il deposito a prescindere dalla titolarità di diritti sulla cosa stessa da parte di questi, ma nella specie il depositario era obbligato (cfr. art. 1773 cod. civ.) ad acquisire il consenso del terzo interessato prima di procedere alla restituzione (v. Cass. n. 2041/1968; Cassazione civile sez. I, 20/09/2013, (ud. 22/05/2013, dep. 20/09/2013), n.21608). E ciò anche per le norme sul mandato, applicabili al mediatore - tanto nell'ipotesi tipica in cui abbia agito in modo autonomo, quanto nell'ipotesi in cui si sia attivato su incarico di una delle parti (c.d. mediazione atipica, la quale costituisce in realtà una forma di mandato) - che ha l'obbligo di comportarsi con correttezza e buona fede (cfr. Cassazione civile sez. II, 28/10/2019, (ud. 04/07/2019, dep. 28/10/2019), n.27482), 5.3.
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5721
    Data 13/07/2022
    Downloads: 18
    MODULO ANTIRICICLAGGIO - DICHIARAZIONE DI ESONERO RESPONSABILITA’ MEDIATORE ALLEGATO AL MODULO DI ADEGUATA VERIFICA
    Modulo di esonero di responsabilità professionale in materia di antiriciclaggio da fare sottoscrivere al cliente contestualmente al modulo di adeguata verifica.- Tale modulo consente di dimostrare che il cliente è stato informati circa le sanzioni penali cui si espone nel caso in cui avesse fornito all'agenzia immobiliare informazioni non veritiere.-al fine di dimostrare di averlo informato circa le sanzioni penali a cui si espone nel caso di dati falsi o informazioni non veritiere nonchè al fine di ottenere espresso impegno alla comunicazione Con la sottoscrizione di tale modulo, inoltre, il cliente si impegna a comunicare all'agenzia immobiliare ogni eventuale variazione dei dati forniti in sede di adeguata verifica
    € 59,90Gratuito per i convenzionati
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5722
    Data 13/07/2022
    Downloads: 9
    Indicatori operazioni sospette in materia di antiriciclaggio
    Indicatori dettati dall'UIF (unità informazione finanziaria per l'Italia ) per le agenzie immobiliari, al fine di individuare le operazioni sospette da segnalare al Ministero delle Economie e Finanze
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5719
    Data 02/07/2022
    Downloads: 2
    Chi risponde dei danni subiti dai box seminterrati per le infiltrazioni dalla pavimentazione dell'area condominiale sovrastante?
    Nel caso di specie alcuni condomini, proprietari dei box posti al piano interrato dello stabile condominiale hanno convenuto in giudizio il medesimo condominio, svolgendo una domanda intesa ad ottenere: la condanna all'esecuzione delle opere necessarie a rimuovere le infiltrazioni a tutt'oggi presenti nei box; la rifusione dei danni causati alle pareti murarie e alle masserizie presenti nei box oggetto di infiltrazioni....
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5718
    Data 02/07/2022
    Downloads: 3
    Collaudo statico: quando è obbligatorio e come avviene?
    Per collaudo statico si intende l'insieme di procedure finalizzate alla valutazione del corretto funzionamento di un'opera strutturale prima della sua messa in esercizio.....
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5717
    Data 02/07/2022
    Downloads: 1
    Parere n.978 - Se il condomino che intenda apporre il cappotto termico solo alle pareti perimetrali del proprio appartamento, possa subire l'opposizione degli altri condomini che contestino la lesione del decoro architettonico
    Al presente quesito si risponde positivamente.- Occorre premettere che la facciata costituisce inubbiamente bene condominiale, come precisamente disposto dall’art. 117 C.c., nella formulazione introdotta dalla L. 11 dicembre 2012, n. 220 (legge di riforma “Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici”), che ha inserito l’esplicito richiamo delle “facciate” degli edifici tra i beni riconducibili al condominio.....
    € 99,00Gratuito per i convenzionati
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5716
    Data 29/06/2022
    Downloads: 4
    Pignoramento e spese condominiali
    Nei procedimenti di espropriazione immobiliare si pone la questione relativa agli oneri condominiali, ovvero se possono essere considerati come spese processuali che andranno anticipate dal custode o dal creditore procedente....
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5713
    Data 29/06/2022
    Downloads: 3
    Recesso dal contratto
    Il recesso dal contratto è l'atto con cui una delle parti si ritira unilateralmente dal contratto. Questa facoltà è concessa dall'art. 1373 c.c. soltanto finchè il contratto non abbia avuto un principio di esecuzione, a meno che non si tratti di contratti ad esecuzione periodica o continuata......
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5714
    Data 29/06/2022
    Downloads: 3
    La risoluzione del contratto
    La risoluzione del contratto di cui all'art. 1453 e ss. del codice civile pone fine al vincolo contrattuale dei contratti a prestazioni corrispettive in caso di inadempimento della prestazione, impossibilità ed eccessiva onerosità sopravvenuta ...
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5715
    Data 29/06/2022
    Downloads: 1
    Il condomino può installare le telecamere senza autorizzazione dell'assemblea
    La Corte d'appello di Catania legittima l'installazione della telecamera per le esigenze di custodia dell'esercizio commerciale senza l'autorizzazione dell'assemblea condominiale
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5712
    Data 20/06/2022
    Downloads: 8
    COMPRAVENDITA IMMOBILI IN COSTRUZIONE
    La Guida COMPRAVENDITA IMMOBILI IN COSTRUZIONE offre una analisi delle regole introdotte nel nostro ordinamento dalla Legge n. 210/2004 e poi dal Decreto Legislativo n. 122/2005 finalizzate a fornire una disciplina di tutela per coloro che acquistano un immobile da costruire o in corso di costruzione.........
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5708
    Data 15/06/2022
    Downloads: 5
    Come fare testamento: tutti i modi per disporre dei propri beni
    Il testamento, ex art. 587 del codice civile, è un atto revocabile con il quale taluno dispone, per il tempo in cui avrà cessato di vivere, di tutte le proprie sostanze o di parte di esse....
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5706
    Data 15/06/2022
    Downloads: 6
    Visura catastale, la guida delle Entrate
    Nella nuova visura catastale, l'esposizione delle informazioni è organizzata in maniera tale da semplificarne la lettura sia per i cittadini che per i tecnici professionisti.....
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5707
    Data 15/06/2022
    Downloads: 6
    Posti auto in condominio: no all'assegnazione esclusiva e definitiva
    Per la Cassazione, i posti auto in condominio non possono essere assegnati in via esclusiva e per un tempo indefinito.....
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5705
    Data 15/06/2022
    Downloads: 2
    Nullità del contratto di multiproprietà
    La multiproprietà, secondo l'art. 69 del codice del consumo, così come sostituito dal d.lgs. 79/2011, è un contratto con cui il consumatore acquisisce il diritto di godimento di un'unità immobiliare in uno o più periodi nel corso dell'anno......
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5710
    Data 15/06/2022
    Downloads: 1
    Accesso civico per visionare i permessi di costruire: è lecito anche senza uno specifico motivo di interesse
    Il ricorso al TAR della Regione Puglia era stato proposto da un giornalista professionista a seguito dal mancato riscontro della possibilità di accedere ad alcuni documenti amministrativi. Il ricorrente dichiarava di essere residente nella città pugliese e che la sua abitazione era distante circa 10 metri da un lotto edilizio, dove era stata demolita una vecchia palazzina di tre piani per procedere ad una ricostruzione......
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5709
    Data 15/06/2022
    Downloads: 3
    CILA - Comunicazione di inizio lavori asseverata
    La CILA (acronimo di Comunicazione di inizio lavori asseverata) è una comunicazione necessaria per alcune opere e lavori di natura edilizia, introdotta dal d.lgs. n. 222/2016 nel TU Edilizia
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5699
    Data 13/06/2022
    Downloads: 5
    Chi risponde per le infiltrazioni dal lastrico solare del condominio? Occorre fare distinzioni di parti del lastrico ai fini della ripartizione delle spese?
    Il Tribunale di Firenze con la decisione n. 1052 dell'11 aprile 2022 ha affrontato il tema delle infiltrazioni dal lastrico solare in condominio. Il caso di specie nasce dall'impugnazione di due delibere assembleari avente ad oggetto opere di straordinaria manutenzione ai lastrici di proprietà delle due condomine aventi l'uso esclusivo di due porzioni del lastrico solare che copre l'intero palazzo e che utilizzano come terrazze e relativa ripartizione delle spese.
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5703
    Data 13/06/2022
    Downloads: 3
    Patto di riservato dominio
    La vendita con riserva di proprietà o patto di riservato dominio (artt. 1523-1526 c.c.) permette al compratore di entrare subito nella disponibilità del bene ma il trasferimento della proprietà avviene con il pagamento dell'ultima rata
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5702
    Data 13/06/2022
    Downloads: 3
    Oneri condominiali: prescrizione ed interruzione del termine
    Con riferimento agli oneri condominiali ossia a quelle spese necessarie per la conservazione ed il mantenimento degli spazi comuni del condominio che vengono ripartite tra i condòmini in base alle quote millesimali, si pone il problema di stabilire fino a quando può essere preteso il loro pagamento da parte dell'amministratore del condominio.
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5704
    Data 13/06/2022
    Downloads: 3
    Ponteggio ed indennità per il proprietario del giardino privato: una nuova presa di posizione del Tribunale di Salerno
    È sempre fonte di discussione l'installazione di ponteggi all'interno di un cortile privato per ristrutturare il caseggiato. In tal caso infatti può presentarsi un conflitto tra il diritto del condominio all'esecuzione di opere ritenute necessarie e l'assoluto rispetto del diritto del singolo condomino.
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5701
    Data 13/06/2022
    Downloads: 3
    Rinuncia all'eredità
    La rinuncia all'eredità (artt. 519 e ss. c.c.) è la dichiarazione con cui il chiamato rinuncia a diventare erede e quindi ad accettare il patrimonio lasciato dal defunto. La dichiarazione è un atto solenne che va reso davanti a un notaio o nella cancelleria del tribunale del luogo in ci si è aperta la successione
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5700
    Data 13/06/2022
    Downloads: 1
    Danni cose in custodia: quando la pioggia integra il caso fortuito?
    Una precipitazione atmosferica di una certa rilevanza può, sicuramente, favorire un evento dannoso. Si pensi, ad esempio, alla condotta presente sotto il manto stradale, riempitasi per l'improvvisa ed eccezionale pioggia, con conseguente sversamento nelle proprietà private adiacenti ai vari tombini.
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5698
    Data 04/06/2022
    Downloads: 1
    L’accettazione non può più essere revocata quando sia giunta a conoscenza del proponente - confermata la validità di contratto preliminare della proposta di locazione: SENTENZA VITTORIOSA STUDIO d'ARAGONA maggio 2022
    Sentenza vittoriosa ottenuta dallo Studio d’Aragona – Legali Associati in materia di contrattualistica immobiliare innanzi alla CORTE DI APPELLO DI NAPOLI - maggio 2022.- In questo caso, la corte di appello di napoli - in persona del Presidente Dott. Giuseppe De Tullio e del Consigliere est. Giuseppe Gustavo Infantini ha dettato i seguenti principi:l’accettazione non può più essere revocata quando sia giunta a conoscenza del proponente; confermata la validità di contratto preliminare della proposta di locazione; basta provare l’inadempimento, ma quando si agisce per risoluzione, occorre dare prova specifica del danno patrimoniale, anche perché in mancanza non è automaticamente applicabile il danno equitativo;‘il rimborso delle spese processuali sostenute dal terzo chiamato in garanzia dal convenuto deve essere posto a carico dell'attore qualora la chiamata in causa si sia resa necessaria in relazione alle tesi sostenute dall'attore stesso e queste siano risultate infondate, a nulla rilevando che l'attore non abbia proposto nei confronti del terzo alcuna domanda; il rimborso rimane, invece, a carico della parte che ha chiamato o fatto chiamare in causa il terzo solo qualora l'iniziativa del chiamante, rivelatasi manifestamente infondata o palesemente arbitraria, concreti un esercizio abusivo del diritto di difesa; inammissibilità dell’appello incidentale tardivo sulla stauiziome delle spese trattandosi di profilo autonomo che doveva essere impugnato a prescindere dall’appello
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5697
    Data 04/06/2022
    Downloads: 14
    Come gestire la caparra quando il preliminare è condizionato
    Per vedere il video scarica il documento!
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5696
    Data 31/05/2022
    Downloads: 1
    IL VENDITORE NON RISPONDE DEI VIZI E DEI DIFETTI IN CONFRONTO ALL'ACQUIRENTE SE AVEVA PROMESSO LA VENDITA DI UN RUDERE AD UN’IMPRESA E QUESTA,DOPO RISTRUTTURATO,IN SEDE DI ATTO PUBBLICO LO HA FATTO INTESTARE ALL’ACQUIRENTE.SENT.VITTORIOSA STUDIO d'ARAGONA
    Sentenza vittoriosa ottenuta dallo Studio d’Aragona – Legali Associati in materia di compravendita immobiliare innanzi alla CORTE DI APPELLO DI SALERNO – MAGGIO 2022.- In questo caso, la Corte di Appello di Salerno - in persona del Presidente Dott. Ornella Crespi e del Giudice Onorario Relatore Avv. Pierpaolo Pelosi –ha dettato i seguenti principi: il venditore non risponde dei vizi e dei difetti in confronto all'acquirente se aveva promesso la vendita di un rudere ad un’impresa e questa, dopo averlo ristrutturato, in sede di atto pubblico lo ha fatto intestare all’acquirente; in definitiva, allorquando il soggetto che promette la vendita è diverso dal soggetto che vende gli immobili ristrutturati, ne risponde sempre colui che ha ristrutturato e non colui che vende; si configura un contratto misto di vendita ed appalto, per cui le garanzie che normalmente ricadrebbero sul venditore nel caso di specie vi ricadono invece sull'impresa appaltatrice
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5694
    Data 27/05/2022
    Downloads: 2
    quali rischi per l'acquirente se il venditore non ha pagato il vitalizio che si era obbligato a pagare nell'atto di acquisto al precedente proprietario
    Per vedere il video scarica il documento!
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5691
    Data 25/05/2022
    Downloads: 2
    Blocco sfratti: guida rapida
    Il blocco degli sfratti, cioè la sospensione delle procedure esecutive di rilascio, disciplinato dalla legge n. 9/2007 è previsto per la durata di 8 mesi in favore di conduttori in difficoltà economiche con familiari anziani o malati .......
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5693
    Data 25/05/2022
    Downloads: 2
    Tubazione di scarico sulla parete: ci vuole l'autorizzazione dell'assemblea?
    In ambito condominiale, non è inconsueto che qualche proprietario utilizzi la facciata del fabbricato per installare delle opere a servizio del proprio immobile. Tipico è il caso della canna fumaria apposta, ad esempio, dal ristorante al pian terreno, motivo di contestazioni, soprattutto per le immissioni provenienti dal manufatto.......
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5692
    Data 25/05/2022
    Downloads: 1
    Non è possibile interpretare le clausole del regolamento in modo estensivo per impedire ad un condomino di locare un locale dell'appartamento
    In linea generale le restrizioni alle facoltà inerenti alla proprietà esclusiva, contenute nelle clausole di natura contrattuale del regolamento devono essere formulate in modo espresso o comunque non equivoco in modo tale da non lasciare alcun margine d'incertezza sul contenuto e la portata delle relative disposizioni........
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5688
    Data 24/05/2022
    Downloads: 2
    Servitù di passaggio
    La servitù di passaggio (artt. 1051-1055), è una servitù prediale posta a carico di un fondo, che può essere coattiva, costituita per atto tra vivi o mortis causa o acquisita per usucapione o destinazione del padre di famiglia ......
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5685
    Data 24/05/2022
    Downloads: 15
    MODULO - DELEGA DEL PROPRIETARIO AL MEDIATORE PER L’ACCESSO ALLE PLANIMETRIE DELL'IMMMOBILE IN VENDITA O IN LOCAZIONE
    Modello di delega che l'agente immobiliare deve farsi OBBLIGATORIAMENTE rilasciare dall'incaricante al fine di poter accedere alla consultazione telematica delle planimetrie catastali. Con la pubblicazione del provvedimento regolamentare, lo scorso 20 maggio finalmente, è stata data attuazione alla legge n.233/2021 (conversione in legge del Dl 152/2021 sul Pnrr), che permette la consultazione telematica delle planimetrie catastali anche agli agenti immobiliari. La data di attivazione del servizio sarà resa nota con un comunicato del direttore dell’Agenzia delle Entrate che sarà pubblicato sul sito internet dell’Agenzia, unitamente alle istruzioni per l’accesso al servizio stesso, per la compilazione della richiesta e per l’estrazione delle planimetrie. In attesa che vengano completati gli interventi tecnici necessari per l’attivazione del servizio, la richiesta di consultazione della planimetria, sottoscritta dal mediatore dotato di apposita delega del propriatario, può essere inoltrata dal medesimo tramite posta elettronica certificata a qualsiasi direzione provinciale o ufficio provinciale-territorio dell’Agenzia, unitamente alla delega e una copia del documento di identità del delegante. L’Agenzia delle Entrate, verificata la delega trasmessa, invierà all’indirizzo pec del delegato, copia della planimetria in formato pdf.
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5686
    Data 24/05/2022
    Downloads: 7
    Diritto di prelazione
    Il diritto di prelazione, frutto dell'estensione del patto di preferenza di cui all'art. 1566 c.c., si acquista per legge o per volontà delle parti e permette a parità di condizioni di essere preferiti ad altri nella formazione del contratto
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5690
    Data 24/05/2022
    Downloads: 3
    Denuncia di successione: guida pratica
    La denuncia di successione (Dlgs. n. 346/1990) va presentata entro 12 mesi dall'apertura della successione da parte di eredi e legatari, attraverso apposito modulo dell'Agenzia delle Entrate ........
    download riservato - non acquistabile
  • ;anteprima documento
    clicca qui
    Nº 5689
    Data 24/05/2022
    Downloads: 1
    Procura speciale: cos'è e come funziona
    La procura speciale, per la cui disciplina occorre fare riferimento all'art. 1708 c.c., è l'atto con cui un soggetto conferisce ad un altro soggetto il potere di compiere determinati atti specifici in proprio nome e nel proprio interesse ........
    download riservato - non acquistabile
Scroll